Il Maestro e Margherita: 6 marzo 2011 Odeon Firenze

17 Luglio, 2011

Anteprima cinema Odeon FirenzeDal Maestro e Margherita di Michail Bulgakov, uno dei capolavori della letteratura russa del ‘900, è liberamente tratto l’omonimo film di Giovanni Brancale, in anteprima a Odeon Firenze domenica 6 Marzo, alle ore 17.30 (ingresso libero).

Il romanzo di Bulgakov, scritto negli anni ’30, fu definito “un miracolo” da Eugenio Montale. Ha ispirato, negli anni, la canzone “Sympathy for the Devil” dei Rolling Stones e il libro “Versetti satanici” di Salman Rushdie. Il film di Brancale ne trasporta la vicenda nella Firenze di oggi. Qui appare il misterioso Woland, personaggio identificabile con la figura di Satana. E, nelle campagne toscane, viene rivissuta la storia di Ponzio Pilato e di Joshua, ovvero Gesù, scritta dal Maestro. Il Maestro è uno scrittore finito in manicomio, condotto alla disperazione dal rifiuto opposto dalla casta dei critici letterari sovietici al suo romanzo su Ponzio Pilato. Nella trasposizione di Brancale, il Maestro è uno sceneggiatore.

Brancale trasforma la storia di Bulgakov – che era una satira del sistema politico sovietico – in un film sul Bene e sul Male, sull’amore, sulla religione, sul mistero dei Vangeli. Sul significato dell’esistenza dell’uomo, e sulla possibile presenza di Dio. Nel girarlo, riscopre anche alcuni luoghi affascinanti di Firenze, come il giardino dell’Orticoltura con la sua serra primo novecentesca. Giovanni Brancale, pediatra di professione, regista per passione, è al suo quarto lavoro cinematografico. La fotografia è curata da Francesco Ritondale, regista di videoclip e operatore recentemente impegnato sul set del film di Aldo, Giovanni e Giacomo.

“Ho voluto fare questo film – dichiara Giovanni Brancale – per un atto d’amore e di riconoscenza verso un libro che mi ha offerto una chiave di lettura nuova della realtà. Lo considero un romanzo etico: Margherita riesce a salvare il Maestro grazie al suo amore; viene valorizzata la figura del Maestro, cosa che purtroppo si è persa nella nostra società; ci trasmette infine un senso di responsabilità, laddove la vera codardia è rappresentata dall’abbandonare il propri sogni. Io non abbandonato il mio: girare un film su uno dei più bei libri di tutti i tempi”.

Gli attori del film sono rigorosamente non professionisti. Tra di loro, nel ruolo del Maestro, il critico cinematografico Giovanni Bogani. Margherita è interpretata da Claudia Bonacchi. Tra gli altri interpreti, Antonio Paoletti, Mauro Seravalli, Gregory Eve, Davide Betti e Daniele Angeli. Le musiche sono firmate da Michele e Valentina Brancale e da Luigi Papagni.

Alla presentazione di domenica 6 marzo, alle 17.30, interverranno il regista, parte del cast, il Consigliere Delegato di Fondazione Sistema Toscana Ugo di Tullio e il critico Giovanni Bogani.

04/03/2011 10.49
Fondazione Sistema Toscana/Mediateca Toscana

Fonte:

http://met.provincia.fi.it/news.aspx?n=88517

Commenta questo articolo

Prossimi eventi

There are no upcoming events.

Follow Us!