Anteprima nazionale al cinema Odeon

17 Luglio, 2011

Un successo incredibile. File di spettatori che alla fine non sono potuti entrare perché la capienza del cinema (594 posti era esaurita. L’anteprima nazionale de Il Maestro e Margherita di Giovanni Brancale, a marzo, nel cinema Odeon di Firenze, è stata letteralmente presa d’assalto rivelando la capacità attrattiva del grande romanzo di Bulgakov declinato nell’adattamento, tutto fiorentino, operato dal regista.

E’ infatti in una Firenze primaverile dei giorni nostri che fa irruzione il misterioso Woland, con la sua corte, portando scompiglio nella città e facendo rivivere la storia antica del procuratore Pilato, del suo amico Joshua scritta da ‘Il Maestro’.

Anteprima cinema Odeon

Protagonista discreta ma incisiva del film è Firenze che si trasforma nella Gerusalemme dei tempi di Pilato e che fa da sfondo e palco nel presente in cui arriva Woland.

“Ho voluto fare questo film – dichiara Giovanni Brancale – per un atto d’amore e di riconoscenza verso un libro, uno dei più belli di tutti i tempi, che mi ha offerto una chiave di lettura nuova della realtà. Lo considero un romanzo etico: Margherita riesce a salvare il Maestro grazie al so amore; viene valorizzata la figura del Maestro, cosa che purtoppo si è persa nella nostra società; ci trasmette infine un senso di responsabilità, laddove la vera codardia è rappresentata dall’abbandonare i propri ogni”.

Dopo la proiezione sono intervenuti oltre al regista, il Consigliere Delegato di Fondazione Sistema Toscana Ugo di Tullio e il critico Giovanni Bogani che, peraltro, è nel cast insiema a Claudia Bonacchi, Antonio Paoletti e Mauro Seravalli. Tra gli altri interpreti Gregory Eve, Davide Betti e Daniele Angeli. La fotografia e il montaggio sono stati curati da Francesco Ritondale, regista di videolip e operatore recentemente impegnato sul set del film di Aldo Giovanni e Giacomo.

Commenta questo articolo

Prossimi eventi

There are no upcoming events.

Follow Us!